Stiamo aggiornando il nostro sito. Potresti vedere diversi layout grafici nelle prossime settimane. Grazie per la tua pazienza!

Partner

Organizzazioni, Enti e Aziende che hanno aderito e insieme stanno co-disegnando il progetto I Primi Mille Giorni di Vita.

scopri chi sono i nostri partner

Per richiedere maggiori informazioni e per richieste di collaborazione compilare il form qui di fianco.

TORNA AL PROGETTO
“PRIMI MILLE GIORNI”

Leggi le ultime news

AIDA ASSOCIAZIONE ITALIANA DI AGROECOLOGIA

AIDA opera per l’agroecologia con una visione sistemica e transdisciplinare in ambito ambientale, culturale, sociale, scientifico, economico e politico.

ADRA ITALIA

Agenzia umanitaria avventista. Opera in Italia e all’estero per contrastare la povertà e il disagio sociale, senza distinzione di appartenenza politica, religiosa, etnica o di genere, per dare valore alla persona e alla sua dignità.

AIAB – ASSOCIAZIONE ITALIANA AGRICOLTURA BIOLOGICA

Accoglie produttori, trasformatori, tecnici, ricercatori, consumatori, enti locali e chiunque si voglia impegnare nell’agricoltura biologica, usandola come strumento di sviluppo rurale davvero sostenibile, ricostruzione di comunità e coltivazione di salute e benessere.

Biosmurra

BioSmurra è la storia di un’azienda durevole e sostenibile. È una piccola realtà familiare, nelle Valli del Colagnati, del Trionto e del Coriglianeto a Corigliano-Rossano, in Calabria.

È dominata dall’influsso del sole, dell’aria e dell’acqua. Ancorata alle tradizioni, costantemente si rinnova ed innova. Il microclima, l’impasto ideale dei terreni e tanta inesauribile passione sono, dal 1987, gli ingredienti delle clementine primizie che vengono raccolte negli agrumeti di proprietà.

L’azienda produce clementine biologiche di elevata qualità, succhi di clementine e mandarini bio 100% frutta senza zuccheri aggiunti e conservanti.

Fa politica attraverso le proprie scelte, valori e buoni esempi. Con la convinzione che la politica si faccia sulla terra e a tavola, col cibo buono, pulito e giusto, preferisce i metodi biologico e rigenerativo, il rispetto di ciò che ha ereditato dal passato, la dignità delle persone e del lavoro.

Trae energia dall’amore e dal rispetto per la propria terra, dalla forza delle relazioni e dai suoi sogni. Nelle incantevoli valli della sibaritide, attua il riscatto di una Calabria che non delega ma costruisce, che non si lamenta ma realizza i suoi progetti, passo dopo passo nel rispetto dei tempi, delle persone, degli animali e di tutto l’ambiente che contribuisce a preservare.

FONDAZIONE ARCHÉ ONLUS

Fondazione Arché nasce nel 1991 a Milano su iniziativa di padre Giuseppe Bettoni per rispondere all’emergenza dell’HIV pediatrico.

Oggi accompagniamo i bambini e le famiglie vulnerabili nella costruzione dell’autonomia sociale, abitativa e lavorativa offrendo servizi di supporto e cura.

Siamo presenti con i nostri progetti a Milano, Roma e San Benedetto del Tronto. Attraverso l’impegno di volontari e operatori, favoriamo la cura dei legami familiari più fragili e lo sviluppo di una comunità più coesa e matura. Fondazione Arché opera oggi nelle seguenti aree:

  • Accoglienza in comunità
  • Housing sociale
  • Servizi in ospedale
  • Sostegno alle famiglie sul territorio
  • Educazione alla cittadinanza
  • Inclusione lavorativa

Ospedale pediatrico bambino gesù

Unità di Ricerca di Microbioma

L’attività dell’Unità di Ricerca di Microbioma è volta a sviluppare e applicare algoritmi bioinformatici per la realizzazione delle mappe dei microbiomi pediatrici, associati a condizioni fisiologiche e patologiche gastrointestinali o gastrointestinali-correlate.

Si occupa inoltre di realizzare, ampliare e mantenere la banca dei microbiomi pediatrici e dell’adulto e di analizzare con strumenti omici e meta-omici il genoma, il metaboloma e il proteoma dei microbiomi intestinali e di altri distretti.

L’Unità di Ricerca disegna pipeline proteomiche e metaproteomiche e trasferisce, alla clinica del trapianto fecale, alla diagnostica del microbiota intestinale e alla scelta di profili nutrizionali correttivi di disbiosi, i profili microbiotici associati ad alcune patologie pediatriche mediante algoritmi originali di decision support system. Infine, l’Unità si occupa di finalizzare l’allestimento della suite proteomico-metabolomica dell’Area.

CNR-IC

L’Istituto di Cristallografia del Consiglio Nazionale delle Ricerche svolge studi e attività di ricerca di base ed applicata atte al miglioramento della salute dell’ambiente e dell’uomo attraverso lo sviluppo di nuove conoscenze e tecnologie in campo nutraceutico, farmaceutico, biomedicale, ambientale ed energetico.

La Convenzione operativa firmata tra il CNR-IC e la Fondazione Comitans favorisce occasioni di confronto, sviluppo ed approfondimento relativamente a tematiche di ricerca di rilievo per lo studio dell’impatto di alimentazione e nutrizione sulla salute umana, in particolare della madre e del bambino nei primi 1000 giorni.

Caritas diocesana di Roma

La Caritas diocesana di Roma è un organismo pastorale istituito dal Vescovo al fine di promuovere la carità nelle Parrocchie e nelle comunità in tutte le sue forme. Fondata nel 1979 da monsignor Luigi Di Liegro per volontà del Cardinale vicario Ugo Poletti, la Caritas è espressione dell’impegno della Chiesa di Roma nella testimonianza di solidarietà verso le persone svantaggiate, per lo sviluppo dell’uomo, la giustizia sociale e la pace.
L’opera pastorale che la Caritas di Roma svolge nell’ambito degli aspetti della carità e della promozione umana si esplica in animazione, coordinamento, assistenza diretta e formazione.

VILLAGGIO DEL FANCIULLO DI MOROSOLO SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE

Villaggio del fanciullo di Morosolo Società Cooperativa Sociale opera nel territorio di Varese e Provincia dove, da più di quarant’anni, si occupa d’infanzia, accoglienza, prevenzione, sostegno alle famiglie in difficoltà. Nel 1985 ha aperto il Villaggio del Fanciullo di Morosolo, comunità d’accoglienza per minori e mamme con bambino che attualmente ospita circa 50 tra mamme, bambini e ragazzi.

MISSION: Vogliamo continuare ad accompagnare i nostri ospiti nel loro percorso di crescita in un ambiente caldo e accogliente, con professionalità e amore.

Consapevoli della crescente complessità del disagio al quale dobbiamo dare risposta, lavoriamo per una altrettanto crescente professionalità dello staff e per una sempre maggiore adeguatezza dei servizi e delle strutture.

Osa – Opera sociale avventista

Costituito nel 2001 l’ente gestisce l’otto per mille dell’IRPEF destinato all’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste, destinandolo ad interventi sociali, assistenziali, umanitari e culturali in Italia e all’estero.
Individua progettualità in grado di determinare un impatto sociale positivo. Negli anni il tema al centro delle strategie è stato la prevenzione: stili di vita benefici circa alimentazione, uso di alcool e tabacco, contrasto dell’usura e al gioco d’azzardo e a tutte le forme di dipendenza patologica.

Università campus biomedico di roma

Servizio di Gastroenterologia funzionale e microbiota

L’unità di ricerca di Gastroenterologia svolge progetti di ricerca di base e traslazionale attraverso analisi di biologia molecolare, lo studio della permeabilità intestinale mediante “Ussing chamber system” e lo studio elettrofisiologico della contrazione muscolare. Inoltre porta avanti protocolli di ricerca di base e clinica, sia spontanei che sponsorizzati, per lo studio della patofisiologia e della clinica dei disturbi funzionali ed infiammatori intestinali, con un particolare focus sul ruolo del microbiota intestinale e dell’alimentazione. Attraverso questi protocolli si propone interventi mirati di tipo preventivo ed educazionale per la popolazione generale.

Fondazione vita e salute

La Fondazione Vita e Salute si occupa di informare e sensibilizzare le persone sui corretti stili di vita per prevenire malattie cardiovascolari e tumori. Opera sul territorio con interventi di educazione e promozione alla salute. Nello specifico, promuove:

  • una corretta alimentazione,
  • l’importanza di praticare attività fisica,
  • la lotta alle dipendenze (fumo, alcol, gioco d’azzardo, food craving, ecc.),
  • l’importanza di sottoporsi periodicamente agli screening,
  • una visione positiva della vita.

La Fondazione Vita e Salute è un’organizzazione laica che ispira il suo agire sociale ai valori del cristianesimo, in particolare al concetto di fratellanza universale, che ci spinge a guardare verso l’altro indipendentemente dal suo credo, dalla sua cultura e dal colore della sua pelle.

ORDINE AGRONOMI ROMA

L’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Roma e Fondazione Comitans hanno sottoscritto un protocollo d’intesa triennale per facilitare lo sviluppo di forme di collaborazione per lo svolgimento di programmi formativi, divulgativi e di ricerca e delle attività ad essi collegate. Tra le tematiche che verranno affrontate particolare importanza rivestono quelle legate alla produzione e distribuzione nel comparto agroalimentare.

In quest’ottica, si punterà sull’uso di strumenti e metodologie condivise per elaborare percorsi innovativi derivanti dalla sinergia di competenze diverse al fine di promuovere una sana alimentazione.

CREA

Il Centro di ricerca CREA – Alimenti e Nutrizione svolge, con approccio multidisciplinare, attività di ricerca, formazione e divulgazione sugli alimenti, sulla loro qualità e sul loro ruolo nel mantenimento della salute e nella prevenzione del rischio di malattie correlate all’alimentazione. É un Centro del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), Ente nazionale di ricerca e sperimentazione agraria di diritto pubblico.

CREA e Fondazione Comitans collaborano a comuni attività di ricerca, di formazione avanzata e di divulgazione scientifica riguardanti l’impatto di alimentazione e nutrizione sulla salute umana ed in particolare della madre e del bambino nei primi 1000 giorni.

Benefici Fiscali

Benefici fiscali per le persone fisiche

Rif.: art. 83 D.Lgs. 117/2017 primo e secondo comma
Per quanto riguarda le erogazioni effettuate da persone fisiche, si prevede la possibilità di deduzione dal reddito o di detrazione dall’imposta. Il donatore sceglierà tra detrazione e deduzione al momento della predisposizione della propria dichiarazione dei redditi annuale. L’erogazione può essere in denaro o in natura. Per quelle in denaro, la condizione per la detrazione è l’effettuazione della donazione attraverso banche, uffici postali ovvero altri sistemi che permettano la sua tracciabilità.
Per maggiori informazioni puoi scrivere a: federico.petruio@fondazionecomitans.org

Benefici fiscali per le imprese

Rif.: art. 83 D.Lgs. 117/2017 secondo comma
Per quanto riguarda le liberalità in denaro o in natura effettuate da enti e società è prevista la possibilità di deduzione dal reddito imponibile nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato. La parte eccedente può essere dedotta negli esercizi successivi non oltre il quarto. Per maggiori informazioni puoi scrivere a: federico.petruio@fondazionecomitans.org

Giorgio, volontario CARITAS

Mi chiamo Giorgio, ho 75 anni. Vengo alla Caritas da circa 2 anni perché sono un pensionato e ho del tempo a disposizione. Mi piace occuparmi di mettere in ordine i prodotti che arrivano e fare in modo che tutto funzioni. Si rivolgono a noi tante donne, non solo straniere. Forse ultimamente devo dire che le italiane mi sembrano aumentate. Mi piace essere cordiale, far sentire le persone a proprio agio. Prima non mi preoccupavo molto di cosa le persone si portassero via, perché ho sempre pensato che era bello che potessero andare via con il sacchetto pieno. Solo ora, da quando Fondazione Comitans ci ha chiesto di usare l’app Nutridono per comporre i pacchi, ci sto davvero guardando dentro. Mi sto rendendo conto che il “cibo spazzatura”, quello per intenderci che tutti dovremmo limitare per rimanere in salute, qui da noi invece abbonda. Io non mi sono mai chiesto perché e adesso invece sono disorientato. Prima ero felice di fare del bene, adesso sono un po’ frustrato perché mi accorgo che non è un bene completo, che si potrebbe fare di più.

Angela e l’emporio solidale

Mi chiamo Angela, vivo a Roma nel quartiere Tor Bella Monaca. Ho due figli, Andrea di 10 anni e Luca di 1. Mio marito ha un lavoro saltuario, fa il muratore in una ditta che lo chiama quando c’è bisogno e io faccio le pulizie tutte le mattine da una signora alla Garbatella. Purtroppo con tutte le spese, l’affitto e il costo della vita, spesso alla fine del mese i soldi sono finiti e sono costretta a rivolgermi alla Caritas. All’inizio mi vergognavo molto, ma il bene dei miei figli mi ha fatto andare oltre. All’emporio solidale poi è come fare la spesa in un piccolo supermercato, solo che al posto che pagare con i soldi uso una tessera a punti. È meno umiliante di una mensa e non mi fa sentire tanto diversa da una mamma che va a fare la spesa. Andrea si diverte molto a capire con i punti che abbiamo a disposizione che cosa riusciamo a prendere dagli scaffali. Merendine e biscotti, quelli sono sempre in abbondanza e li porti via con pochi punti, ma non posso mettere a tavola merendine o panettoni (dopo Natale i panettoni riempiono tutti gli scaffali!). Sono molto grata per l’aiuto che l’emporio mi dà, ma certo se potessi scegliere non sono queste le cose che vorrei mettere nel carrello: l’olio non c’è quasi mai, e quando c’è costa davvero tanti punti, e allora devo preferire altro, ma anche i cereali ci sono pochissimo o i legumi. Fresco e verdure? No, quelle non le ho mai viste, credo proprio che non sia possibile averle!

Approfondimento 02

Attualmente non esistono dati oggettivi e certi sulla qualità nutrizionale e sull'adeguatezza degli alimenti forniti dalle organizzazioni caritative. I volontari intervistati, tra i partner della Fondazione Comitans ETS, hanno sottolineato la mancanza generale di cibo nutrizionalmente appropriato per madri e neonati e in generale per famiglie con bambini piccoli. Esattamente quel gruppo di individui che maggiormente necessiterebbe di una nutrizione sana, anche per diminuire il rischio dello sviluppo futuro di malattie non trasmissibili (malattie cardiovascolari, diabete, cancro tra le più comuni).

Approfondimento 01

Esiste una correlazione diretta tra povertà, insicurezza alimentare e il triplice onere della malnutrizione (denutrizione, carenza di micronutrienti e overnutrizione) tuttavia mancano dati specifici, in particolare per quanto riguarda i bambini europei. Le prove hanno dimostrato che l'origine evolutiva di molte malattie croniche non trasmissibili si trova nel periodo che va dal concepimento al secondo compleanno. È un periodo critico per la crescita e lo sviluppo: gli interventi durante questo periodo possono avere il maggiore impatto positivo sui risultati sanitari a breve, medio e lungo termine, mentre le carenze nutrizionali possono esercitare i loro effetti più devastanti. L'alimentazione è un fattore ambientale fondamentale che ha un impatto sulla salute può essere controllato, a condizione che siano disponibili e accessibili alimenti sani, nutrienti e adeguati.